i
In collaborazione con
l’Associazione Proprietari che fornisce il timbro di conformità ai nostri contratti.
Creato il 27 Gennaio 2023
Modificato il 03 Giugno 2024

Nei paragrafi seguenti vorrei affrontare alcuni aspetti fiscali relativi a 730 e redditi di locazione con cedolare secca per chiarire se l’affitto con cedolare secca fa cumulo su reddito. Infatti, la cedolare secca è una tassa piatta che, applicandosi solo ai redditi da locazione, rappresenta un carico fiscale separato rispetto a quello di altre entrate assoggettate al regime IRPEF ordinario,  e potrebbe pertanto generare dubbi o non risultare immediatamente evidente se affittare con cedolare secca fa cumulo con reddito.

Cedolare secca e reddito: effetti e conseguenze

Nei paragrafi seguenti vorrei affrontare alcuni aspetti fiscali relativi a 730 e redditi di locazione con cedolare secca per chiarire se l’affitto con cedolare secca fa cumulo su reddito. Infatti, la cedolare secca è una tassa piatta che, applicandosi solo ai redditi da locazione, rappresenta un carico fiscale separato rispetto a quello di altre entrate assoggettate al regime IRPEF ordinario,  e potrebbe pertanto generare dubbi o non risultare immediatamente evidente se affittare con cedolare secca fa cumulo con reddito.

Cedolare secca e Irpef

E’ fuor di dubbio che, a parità di redditi, il contribuente che dichiara un affitto con cedolare secca paga di meno di colui che ha redditi da lavoro o finanziari. Infatti, chi possiede immobili locati in regime di “tassa piatta” ottiene un risparmio per i redditi da locazione in modo proporzionale alla propria aliquota IRPEF di appartenenza, e più è alta l’aliquota, più il risparmio è consistente. Infatti, se la mia aliquota di appartenenza è il 43% ma aderisco alla cedolare al 21%, risparmio ben il 22% di IRPEF.
Non solo: se l’affitto con cedolare secca non fa reddito, il risparmio diventa doppio, perchè la separazione dal resto dei redditi in regime ordinario impedisce l’accumulo, per cui i redditi da pensione o da lavoro dipendente, non gravati da quelli da locazione, si potrebbero mantenere sotto  un tetto IRPEF più basso. In questo caso cedolare secca e IRPEF producono una sinergia del tutto positiva.

Cedolare secca e reddito da pensione

Un discorso a parte va invece fatto per cedolare secca e reddito da pensione, che è soggetta a detrazioni che non sempre rendono appetibile l’opzione cedolare secca.
Se infatti il contratto di locazione è in cedolare, tale reddito è imponibile al 100%, mentre se in regime ordinario si accumula agli altri redditi e ha una base imponibile IRPEF del 95% con uno sconto del 30% se trattasi di concordato. Ciò può influire sia sul calcolo della pensione di reversibilità perchè questa presenta soglie oltre le quali l’importo si riduce mano a mano che il reddito cresce. Ecco perchè l’adesione alla cedolare secca ha importanza, così come pure la scelta della tipologia di contratto: cedolare secca e reddito da locazione possono creare  basi imponibili molto diverse e far scendere in modo consistente l’importo della reversibilità.

Calcola all'istante il canone concordato del tuo immobile

Sei indeciso tra canone libero e concordato? Non sai bene cosa ti convenga di più? 
Clicca qui  per inserire i dati del tuo immobile e avere immediatamente il risultato sull'immobile che ti interessa su Bologna e tutti i Comuni della Provincia!
Proseguendo puoi anche verificare se ti conviene di più il contratto libero o il concordato.
Niente paura, è tutto automatico e non c'è nulla di complicato!

Redditi cedolare secca e assegni familiari

Gli assegni familiari sono un sostegno economico sotto forma di detrazioni fiscali che viene erogato dall’INPS alle famiglie con familiari a carico. In quanto detrazioni fiscali, gli assegni familiari abbassano l’imponibile IRPEF dovuta, sulla base delle spese che il contribuente ha dovuto sostenere per i familiari a carico.  
Per familiari a carico si intendono coloro che non hanno redditi che superino le soglie di 2.840,51 euro (o 4.000 in alcuni casi). Vi chiederete cosa c’entrano i redditi cedolare secca e assegni familiari, ma abbiamo già visto che cedolare secca e dichiarazione dei redditi sono strettamente correlate. Infatti, cedolare secca e reddito da lavoro dipendente, da lavoro autonomo, da impresa, così come altri redditi non soggetti a IRPEF quali i redditi da locazione in cedolare secca, in questo caso si sommano e formano il reddito complessivo. Più alto è il reddito, più bassi saranno gli assegni familiari, pertanto reddito da cedolare secca e detrazioni potrebbero confliggere diminuendo o facendo perdere gli assegni familiari, in quanto la cedolare secca su affitti fa cumulo con reddito.

Affitto con cedolare secca fa reddito? Conclusioni

Anche se nella maggioranza dei casi l’adesione alla cedolare secca conviene, è sempre bene chiedere a un consulente fiscale se la propria situazione consente di far convivere  cedolare secca e detrazioni IRPEF. Infatti, se da una parte i redditi da lavoro e quelli da locazione in cedolare permettono solitamente un bel risparmio fiscale, può anche verificarsi che cedolare secca e reddito complessivo impediscano dall’altra parte di usufruire degli assegni familiari, costringendo a una compensazione irpef e cedolare secca e diminuendo i benefici. 
E’ bene anche verificare col proprio fiscalista di fiducia se l'affitto con cedolare secca fa cumulo nel reddito da pensione di reversibilità. In questo caso va calcolato se non convenga rinunciare alla cedolare secca già al momento della stipula del contratto di locazione.
Pur dovendo fare attenzione alla gestione di redditi imponibili irpef e cedolare secca, tenete presente che, anche se vi accorgete di aver fatto un errore nell’aderire all’opzione e volete revocarla, potete sempre attendere la scadenza contrattuale annuale o la proroga contratti locazione cedolare secca per modificare il regime, recandovi di persona alle Entrate col modello RLI cartaceo o sfruttando le possibilità che offre la rete di effettuare autonomamente la vostra registrazione contratto locazione online e le pratiche successive quali appunto la modifica del vostro regime fiscale sulle locazioni.

Hai delle pratiche da fare sul tuo contratto in cedolare secca e non sai come sbrigarle?
Richiedi qui e a soli €20 la registrazione, proroga, risoluzione di contratto su affitti in cedolare secca, oppure il passaggio o la revoca della cedolare stessa. Riceverai la tua pratica entro 48 ore.

Hai dubbi su quello che devi fare?

Per locazioni e pratiche, ma anche per vendite e servizi che non trovi nel sito, scrivi la tua richiesta a:
info@canoneconcordatonline.it

Daniela Baldini, agente immobiliare a Bologna.